Tipologie di un amore fantasma

2009 | Edizioni Voilier
72 pagine a colori
9788889822538
17×24 | € 9,00

L’apocalisse visionaria di Adriano Barone, nomination al premio Carlo Boscarato 2010, categoria “Miglior sceneggiatore italiano”, finalmente riproposta. Dopo il fenomeno conosciuto come “il Disastro”, i destini di due persone si sfiorano più volte: Adriano insegue incessantemente Eva, senza riuscire a incontrarla, e quando l’incontro avviene, ecco che la discordanza dei sentimenti reciproci ha conseguenze devastanti.
L’Italia scomparsa dalla cartina geografica, un reality show in cui la posta in palio è la vita, una malattia che si diffonde senza controllo, morti che tornano dalle tombe, storie parallele sullo sfondo di un amore non corrisposto.
Perché ogni storia raccontata sembra essere contenuta a sua volta in un’altra storia? Perché sembra che il Disastro assuma di volta in volta una forma diversa? Realtà parallele? Riflessione metanarrativa? “Decadono le stelle, nuove ne sorgono. Tempo infinito, e infinito moto. Tutto. Si. Sparge.”
In una vertiginosa myse en abime, una riflessione sull’amore, sull’Italia e sul fumetto.
Citando nel titolo l’opera di Alain Robbe Grillet “Topologie d’une cité fantôme”, ispirandosi a “Italia De Profundis” di Giuseppe Genna e “2046” di Wong Kar-Wai, Adriano Barone, avvalendosi dei disegni straordinariamente espressivi di Mauro Cao, crea un vero e proprio romanzo a fumetti postmoderno.